La Festa dell’Unità, con l’Unità, a Castelfiorentino

La Festa dell’Unità, con l’Unità, a Castelfiorentino

 Firenze, 29 giugno 2015 – La festa regionale dell’Unità, con l’Unità, che torna in edicola domani e a cui facciamo tanti e sentiti auguri (al direttore Erasmo D’Angelis, al vicedirettore Wladimiro Frullettti e a tutti i redattori che saranno impegnati nel rilancio del quotidiano), prenderà il via giovedì sera 2 luglio a Castelfiorentino  ed andrà avanti fino al 26 luglio, nei giardini di viale Roosevelt. Più di tre settimane di musica, cinema, giochi per grandi e bambini e dibattiti politici. Il programma è stato presentato oggi dal segretario del Pd della Toscana Dario Parrini, da Antonio Mazzeo, responsabile regionale dell’organizzazione, dal segretario del Coordinamento Empolese-Valdelsa del Pd Enrico Sostegni, e da Claudia Firenze, segretario Pd di Castelfiorentino, è ancora in via di definizione,  ma vede già una ricca presenza di esponenti del partito e membri di governo, e quella dei neo assessori regionali che saranno alla loro prima uscita pubblica.

Tra gli esponenti del Pd nazionale che interverranno, segnaliamo il presidente Matteo Orfini (sabato 25), il vice segretario nazionale Lorenzo Guerini (venerdì 24), insieme al capogruppo alla Camera Ettore Rosato (domenica 19) e il capogruppo al Senato Luigi Zanda (venerdì 10). Lunedi 13 luglio sarà di scena il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi;  Pier Luigi Bersani sarà ospite giovedi 9. Luca Lotti lunedì 20.

Mentre sI è in attesa di definire altre presenze, è sicuro che la Festa sarà chiusa il 26 luglio dal Ministro Maria Elena Bosc hi, intervistata dal neo direttore dell’Unità Erasmo D’Angelis.

“Il cambiamento prende quota” è il titolo dell’edizione di quest’anno della festa toscana dell’Unità. “Cade – ha detto Dario Parrini – in un momento particolare, perché coincide con il ritorno in edicola dell’Unità dopo 11 mesi di assenza, una buona notizia che ci dà spinta, energia e voglia di fare una bella festa. Proprio per questo abbiamo deciso di far concludere la manifestazione al nuovo direttore Erasmo D’Angelis che sarà l’intervistatore del Ministro Boschi“. “Come partito regionale – ha annunciato Parrini – lanciamo una iniziativa rivolta alle centinaia di circoli del Pd nella nostra regione per sostenere il ritorno del giornale a cui sono intitolate le nostre feste dandoci l’obbiettivo di avere almeno un abbonato ogni mille abitanti in Toscana. Obbiettivo largamente alla nostra portata”.

Sul ritorno dell’Unità in edicola è intervenuto anche il Presidente della Toscana Enrico Rossi. “E’ sempre una buona notizia – dice – quando un quotidiano riesce a ripartire, dopo che tante voci sono scomparse. Ma lo è ancora di più se si tratta dell’Unità, la testata fondata da Antonio Gramsci, che è parte importante delle nostre radici, ma che sono convinto sarà parte importante anche del nostro futuro”·

“Abbiamo un grande bisogno di giornalismo intelligente, che sappia raccontare il nostro paese con curiosità, pacatezza, professionalità, rifuggendo a slogan e demagogia. Sono convinto – sottolinea – che quella dell’Unità sarà una voce importante per spiegare quello che sta succedendo nel Mediterraneo e in Europa, per combattere la xenofobia, per rimettere al centro dell’attenzione le grandi questioni del lavoro e per mettere a fuoco le idee buone per guardare oltre la crisi”.

“Allo stesso tempo – conclude Rossi – auspico che L’Unità, quotidiano che tanto ha rappresentato per l’informazione toscana, possa tornare a riannodare i fili con la nostra regione, raccontando anche per essa, come per l’Italia intera, il cambiamento di cui abbiamo bisogno”.

Nella foto di copertina: Dario Parrini ( al centro), insieme ad Enrico Sostegni e Claudia Firenze, nel corso della conferenza stampa di presentazione della Festa regionale dell’Unità di Castelfiorentino, dal 2 al 226 luglio.

image_pdfimage_print

Leave a Reply

Share this: