Ansaldo Breda alla Hitachi: trattativa in esclusiva

Ansaldo Breda alla Hitachi: trattativa in esclusiva

 

Ansaldo Breda sembra abbandonare la soluzione cinese di Insigma e sembra decisamente orientata a “parlare” giapponese. Il cda di Finmeccanica che doveva scegliere se aprire la trattativa in esclusiva per la vendita di tutti gli stabilimenti di Ansaldo Breda a cominciare da quello di Pistoia, con i giapponesi di Hitachi oppure i cinesi di Insigma darà mandato oggi pomeriggio all’azienda di aprirla con Hitachi. La scelta deriva dalla considerazione che l’offerta del colosso giapponese è più strutturata e completa di quella dei cinesi che sono arrivati in ritardo. Lo stesso cda annuncerà che invece Selex Es di Campi che comprende sia Galileo sia l’Exaote, rimarrà nel core business di Finmeccanica. Quanto a Hitachi, la trattativa porterà alla vendita definitiva di Ansaldo Breda ai giapponesi a meno che durante il suo svolgimento non accadano fatti imprevisti. Cosa che però sembra improbabile. Ansaldo Breda a Pistoia diventerà il quartier generale dell’intero business ferroviario, a comunciare dall’alta velocità di Hitachi che comprerà tutti gli stabilimenti meno Palermo.

 

 

image_pdfimage_print

Leave a Reply

Share this: